Archivio Centro Alberto Manzi

L’archivio del maestro Alberto Manzi, depositato presso l’Assemblea della Regione Emilia-Romagna, è composto da 320 unità di consistenza variabile che occupano circa 20 metri lineari di spazio. Puoi consultare i documenti digitalizzati più sotto in questa stessa pagina, oppure puoi prendere appuntamento per visitare l’archivio e consultare fisicamente il materiale.

Le prossime giornate dedicate alla consultazione sono le seguenti:
– 17 aprile

Per visitare l’archivio è necessario prendere appuntamento scrivendo a chiara.aliverti@regione.emilia-romagna.it

L’insieme variegato dei materiali che lo costituiscono riflette molto bene la molteplicità e l’ampiezza di interessi di un personaggio singolare, il suo essere in anticipo sui tempi e una sperimentazione sempre originale e per molti versi indimenticabile.
Quanto alla tipologia documentaria essa comprende:
– appunti e studi di argomento pedagogico che hanno trovato utilizzo in interventi a convegni
– progetti e appunti per la realizzazione di programmi televisivi o in libri di testo
varie fasi redazionali e materiale preparatorio per i romanzi, per le favole e in generale per le pubblicazioni di cui Manzi è stato autore
– corrispondenza
– fotografie
– videocassette e bobine audio con la registrazione di trasmissioni televisive e radiofoniche
– diari scolastici

È consentito l’uso dei materiali a fini di studio, ricerca, formazione e didattica, mentre sono vietati l’uso commerciale, la riproduzione e la pubblicazione senza autorizzazione di ciascun documento o di sue parti.

Per inserire nelle tesi di laurea -o in altri prodotti di studio e ricerca- i documenti d’archivio messi a disposizione da questo sito è necessario compilare questo modulo e inviarlo firmato all’indirizzo centromanzi@regione.emilia-romagna.it

Editoria scolastica

Alberto Manzi lavorò intensamente nell’ideazione di sussidiari, libri di lettura, quaderni operativi e opuscoli informativi che potessero sostenere il lavoro quotidiano degli insegnanti. La divulgazione …

Leggi di più  
Didattica e pensiero pedagogico

Educazione… ma che cos’è? Potrei rispondere con le parole dei saggi, con le parole dei pedagogisti… Io, chiedendovi scusa, risponderò con parole mie. Educazione potrebbe …

Leggi di più  
Divulgazione scientifica

Alberto Manzi è un raro esempio di come fatto artistico e intenzione pedagogica possano abilmente fondersi. Se nei romanzi, però, non esiste vera e propria …

Leggi di più  
Narrativa

“È necessario riprendere a raccontare fiabe perché il bambino sta perdendo sempre più il rapporto con gli adulti; gli adulti stanno sempre più trascurando i …

Leggi di più  
Un maestro elementare alla Rai

Nel 1960, in novembre, Alberto Manzi viene mandato dal suo direttore didattico a fare un provino alla Rai: stavano cercando un maestro per un nuovo …

Leggi di più  
Más vale tarde que nunca

Il contributo di Alberto Manzi a Más vale tarde que nunca, il piano di alfabetizzazione argentino via radio del 1987 Nel 1987, Alberto Manzi viene invitato …

Leggi di più  
L’esperienza in Sudamerica

Nel 1955 Manzi va, per la prima volta, in Sudamerica, per studiare un tipo di formiche nella foresta amazzonica. Lì scopre la condizione dei contadini, …

Leggi di più  
Inviato speciale: giornalismo e infanzia

Alberto Manzi si trovava a Milano per ritirare il Premio Collodi quando incontra, allo stesso convegno, Domenico Volpi, responsabile del Vittorioso, giornale per ragazzi. Nasce …

Leggi di più  
Una grande passione civica

Nel 1994 Alberto Manzi accetta di candidarsi e viene eletto sindaco di Pitigliano, in provincia di Grosseto. Completa il cerchio dell’impegno sociale e civile che …

Leggi di più  
Nel cuore degli italiani

Alberto Manzi è l’indimenticabile maestro di Non è mai troppo tardi: nell’immaginario italiano è il ricordo di un uomo gentile che sapeva volere il bene …

Leggi di più