Inviato speciale: giornalismo e infanzia

Alberto Manzi si trovava a Milano per ritirare il Premio Collodi quando incontra, allo stesso convegno, Domenico Volpi, responsabile del Vittorioso, giornale per ragazzi. Nasce subito la proposta di una collaborazione. Lo stesso Volpi racconta: “Manzi era laureato in Biologia e io non avevo redattori competenti in quel campo”. Comincia cos√¨ una collaborazione stabile con il primo giornale per ragazzi con un inviato speciale: era lo stesso Alberto Manzi. Cominciavano i primi viaggi in America Latina.

Sar√† la prima collaborazione di Manzi come giornalista “speciale” in grado di raccontare la complessit√† del mondo anche a lettori esigenti come i bambini e le bambine.

“Dal nostro inviato speciale”

Proprio dei suoi viaggi in America Latina trattava la rubrica del Vittorioso “Occhi sul mondo“. 

Elenco degli articoli di Manzi sul Vittorioso del 1956

  • da n. 10, 7 marzo 1956: I gallinacei
  • da n. 25,  29 giugno 1956: I nidi degli insetti 
  • da n. 32, 8 agosto 1956: Nascono i Vitt-naturalisti 
  • da n. 33, 15 agosto 1956: Vitt-naturalisti pronti
  • da n. 34, 22 agosto 1956: Quanto e come dormono gli animali 
  • da n. 35, 29 agosto 1956: Il mar dei Sargassi 
  • da n. 36, 5 settembre, 1956: Vitt-naturalisti 
  • da n. 40, 3 ottobre, 1956: La lucertola 
  • da n. 41, 10 ottobre, 1956: Il coniglio  e I centenari: Giuseppe Calasanzio
  • da n. 43, 24 ottobre 1956: Incontri con la natura e La lingua che parliamo 
  • da n. 46, 14 novembre 1956: L’accademia navale 
  • da n. 51, 19 dicembre 1956: La strana professione del geologo 

Guarda le Piccole enciclopedie del Vittorioso del 1959 di Manzi: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *